Convivere con il diabete: il ruolo dello psicologo

Apr 10, 18 Convivere con il diabete: il ruolo dello psicologo

Posted by in Blog, Senza categoria

di Claudia Bonfanti* Cosa comporta convivere con il diabete?   La diagnosi di diabete non solo pone la persona di fronte ai timori relativi alla propria salute nel breve e nel lungo termine, ma le impone di cambiare lo stile di vita mantenuto fino a quel momento. L’alimentazione e l’attività fisica non sono più qualcosa che l’individuo sceglie a seconda dei propri gusti e delle proprie inclinazioni bensì qualcosa che deve essere controllato e monitorato costantemente. A ciò si aggiunge il controllo quotidiano e frequente dei livelli di glicemia e la somministrazione di una terapia che fanno sentire il paziente costretto a una pressante vigilanza del suo stato di salute. Tutto questo può interferire con la vita sociale della persona che non si sente più spontanea né a proprio agio nelle situazioni conviviali e che si sente comunque costretta a continue rinunce o a seguire condotte comportamentali imposte. All’improvviso la vita della persona inizia a girare intorno al fatto di essere diabetico: la giornata è scandita dai controlli glicemici, dal fare o non fare alcune cose piuttosto che altre non perchè “si vuole” ma perchè “si deve”. Le reazioni di rabbia, di non accettazione, di impotenza sono comuni e naturali. Il rischio è però che la persona abbia invece degli stati d’animo più intensi che la possono portare a delle reazioni di ansia e/o di depressione. La depressione secondo i criteri del DSM V è caratterizzata da alcuni sintomi, tra i principali possiamo trovare: umore depresso per la maggior parte del giorno diminuzione o perdita di interesse in quasi tutte le attività agitazione o rallentamento psicomotorio affaticabilità insonnia o ipersonnia perdita o aumento di peso tendenza all’isolamento difficoltà nel concentrarsi o nel prendere decisioni pensieri di morte Come lo psicologo può essere di aiuto a pazienti con diabete Nei casi di diagnosi di diabete si è riscontrato come lo psicologo possa avere un ruolo utile e necessario sia per attivare dei comportamenti di adattamento -nel linguaggio tecnico definiti coping- sia per aiutare il paziente a...

read more

“Ci scusiamo per il disagio”: una giornata per confrontarsi sul disagio giovanile

Il 31 maggio si terrà in Piazza S. Paolo a Monza un evento dal titolo “Ci scusiamo per il disagio”, organizzato dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Monza e Brianza con il patrocinio del Comune di Monza. La giornata rappresenta la prosecuzione di un progetto legato ai giovani e al disagio psicologico giovanile sul quale gli studenti hanno lavorato durante quest’anno, constatando come sempre più adolescenti si trovino a dover richiedere il supporto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta anche in età precoce. Il programma della giornata, oltre alla premiazione di un concorso fotografico legato alla tematica trattata e ad un concerto conclusivo, prevede un incontro-dibattito fra gli studenti e degli esperti per confrontarsi su alcune aspetti che sono emersi centrali nell’espressione del disagio giovanile. Si parlerà in particolare di disturbi alimentari, di autolesionismo e di abuso di droghe e alcol, manifestazioni attuali di un malessere che spesso non trova altra forma di espressione e di parola se non attraverso il corpo. Il Centro Clinico di Psicologia parteciperà all’evento con gli interventi della dott.ssa Valentina Miot (psicologa, psicoterapeuta, referente dell’area Adolescenti e Giovani Adulti) e della dott.ssa Cecilia Ricci Mingani (psicologa, psicoterapeuta).   L’appuntamento è per le 14.30, in piazza S. Paolo a Monza. Area Adolescenti e Giovani Adulti Referente: dott.ssa Valentina Miot Per info e contatti mail: info@centropsicologiamonza.it tel: 347.0045494            ...

read more

Centro Clinico di Psicologia

Giu 24, 13 Centro Clinico di Psicologia

Posted by in Articoli in Evidenza

  Il Centro Clinico di Psicologia, sito a Monza in via Moriggia 3, è studio privato di psicologi e psicoterapeuti che erogano prestazioni altamente specialistiche nella presa in cura delle seguenti aree cliniche: Disturbi d’Ansia e dell’Umore, Disturbi del Comportamento Alimentare, Disturbi di Personalità e Psicosi, Disturbi Specifici dell’Apprendimento, disagio in Adolescenza, problematiche legate alla Coppia. Ogni area clinica è trattata da una specifica équipe multidisciplinare che opera tenendo conto delle Linee Guida nazionali (Istituto Superiore di Sanità e Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca), internazionali del NICE (National Institute for Clinical Excellence) e secondo le indicazioni di buona prassi clinica dell’Organizzazione Mondiale della Salute inerenti i Piani di Salute Mentale. Collaborano al Centro Clinico di Psicologia le seguenti figure professionali: psicologo, psicoterapeuta, psichiatra, endocrinologo, nutrizionista, neuropsichiatra infantile, logopedista. Tutti gli specialisti sono in possesso formazione ed esperienza specifica per l’area clinica trattata. Ove necessario, è previsto il raccordo con Enti pubblici e privati accreditati al Sistema Sanitario Nazionale (Aziende Ospedaliere, Aziende Sanitarie Locali, I.R.C.C.S.). Le prestazioni specialistiche sono erogate in regime libero professionale e la solvenza è a carico degli...

read more