Anoressia Nervosa

Giu 07, 13 Anoressia Nervosa

Anoressia nervosa: chi colpisce?

 

L’Anoressia Nervosa è una patologia che colpisce lo 0,6% delle giovani donne, con una tipica insorgenza nell’adolescenza o nella prima età adulta. L’incidenza del disturbo è oggi in aumento a fronte di una riduzione dell’età di insorgenza, per cui si osservano casi ad esordio tardo infantile (11-12 anni) o nell’età adulta (spesso in seguito a traumi come separazioni o perdita del lavoro). Il disturbo riguarda  specialmente il sesso femminile con un rapporto maschi/femmine di uno a dieci.

Caratteristiche dell’anoressia nervosa e decorso

 

L’Anoressia Nervosa inizia con una marcata perdita di peso e il raggiungimento di un basso peso corporeo. La perdita di peso viene attivamente perseguita mediante una dieta ferrea e ipocalorica a cui spesso si associano un’attività fisica eccessiva e compulsiva o altre forme non salutari di controllo del peso come il vomito autoindotto o l’uso di diuretici e di lassativi.

Sono spesso presenti altri sintomi come depressione, difficoltà di concentrazione, ansia, pensieri ossessivi, perdita d’interesse in più settori della vita (scuola, relazioni sociali, lavoro); con la normalizzazione del peso questi sintomi spesso scompaiono o migliorano sensibilmente.

Con il tempo, se l’Anoressia non viene trattata, si possono sviluppare comportamenti bulimici e la patologia può evolvere verso la diagnosi di Bulimia Nervosa. Nonostante in alcuni adolescenti il disturbo guarisca senza la necessità di un intervento terapeutico, spesso si rendono necessari interventi specialistici integrati tra competenze psichiatriche, psicologiche e internistico-nutrizionali. Lo sviluppo di comportamenti bulimici (abbuffate) è frequente e circa la metà delle persone colpite da Anoressia Nervosa, migra verso una diagnosi di Bulimia nervosa.

Vi sono inoltre dei sintomi comuni associati alla perdita del peso, tali sintomi sono: depressione, deficit della concentrazione, ansia, tratti ossessivi, perdita d’interesse in più settori della vita ( scuola, relazioni sociali, lavoro), è importante rilevare che tali sintomi spesso scompaiono o migliorano sensibilmente con la normalizzazione del peso.

In generale si può dire che un intervento tempestivo, soprattutto se il problema si è sviluppato in giovane età, migliora l’esito della cura bloccando il rischio di cronicizzazione della sintomatologia psichica, ed evitando le complicanze  mediche.

I tratti distintivi dell’anoressia nervosa sono:

  • Mantenimento attivo di un basso peso ( indice BIM.) *
  • Eccessiva valutazione del peso e della forma del corpo

 

Come trattiamo l’Anoressia Nervosa

 

Se pensi di avere problemi legati all’anoressia  e desideri ricevere una consulenza da uno dei nostri specialisti, puoi contattare il Centro Clinico di Psicologia di Monza

simbolo tel    039.9416276 (Segreteria)

simbolo tel   339.7777811  (Dott.ssa Maria Grazia Galimberti, Referente Disturbi del Comportamento Alimentare)

simbolo mail     info@centropsicologiamonza.it

E’  inoltre possibile consultare la pagina dei contatti.